MacBook Pro non all’altezza di Oculus Rift

Le parole pronunciate da Palmer Luckey, fondatore di Oculus Rift, come riportate anche da Tom’s Hardware, sono piuttosto forti e critiche nei confronti della Apple, e dei suoi MacBook Pro.

Luckey ha definito i dispositivi di Cupertino non all’altezza del suo Oculus Rift, criticando e non poco la scelte delle GPU montate sui vari Mac. Eccovi le sue parole:

Potete acquistare un MacBook Pro da 6000 dollari che come soluzione migliore offre la AMD FirePro D700, e non è ancora al livello delle nostre specifiche consigliate. Quindi se danno priorità alle GPU di fascia più alta come hanno fatto in passato, ci piacerebbe supportare il Mac. Al momento, però, non c’è un solo sistema disponibile che lo supporti l’Oculus Rift Perciò anche se siamo in grado di supportarlo sul lato software, non c’è pubblico che possa eseguire la stragrande maggioranza dei software disponibili

Tommaso Calascibetta

Amante della tecnologia, innovatore in pantofole e vestaglia. Nerd elegante: ho il joystick di Armani e gli analogici in vera pelle.

Lascia un commento