Oculus Rift, controller Xbox One in collaborazione con Microsoft

Abbiamo già parlato in passato di Oculus Rift, vedendo quali saranno i requisiti di sistema per computer e scoprendo che il visore per la realtà virtuale funzionerà principalmente con dispositivi di fascia alta, proprio per le caratteristiche tecniche minime necessarie che includono giusto per fare un esempio 8 GB o più di RAM. Ma cosa più importante abbiamo riportato quando il visore verrà messo in commercio (inizio 2016) e quando si potranno effettuare i preordini, che dovrebbero partire già a fine anno, quindi presumiamo dicembre 2015.

In questi giorni poi è in arrivo l’E3 2015 a Los Angeles, una delle più importanti fiere annuali dei videogiochi a livello mondiale, e proprio in tale occasione, come riporta The Verge, Oculus ha tenuto un evento dedicato alla stampa in cui ha annunciato una partnership con Microsoft proprio per la commercializzazione di Oculus Rift, di cui il risultato sarà la vendita del visore per la realtà virtuale con un controller Xbox One ad inizio 2016. Inoltre è stato poi annunciato che l’headset funzionerà insieme alla console next gen Microsoft grazie alla possibilità di riprodurre in streaming proprio i giochi di Xbox One, come parte della nuova esperienza virtual cinema creata da Oculus.

Con la collaborazione con Oculus (nonostante non siano stati svelati dettagli sui titoli che saranno riproducibili su Oculus Rift) Microsoft ha all’atto pratico dato una sua risposta a quello che per Sony è Project Morpheus, il visore di Sony in lavorazione che sarà compatibile con PlayStation 4 e Vita.

Andrea Careddu

21 anni, blogger e appassionato tech. Laureato in Informazione, Media e Pubblicità all’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” e ora studente di Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Mi trovi su www.acareddu.it.

Lascia un commento