Samsung Galaxy A8 2018, la recensione (video)

La lotta per la supremazia in ambito smartphone si fa sempre più serrata: con Apple che non molla un centimetro e Huawei in rapida ascesa, Samsung non può far altro che adeguarsi al ritmo serrato dei propri concorrenti, e il Samsung Galaxy A8 2018 apre un anno che si preannuncia già da ricordare per il colosso coreano, che prepara i fuochi d’artificio in vista del Mobile World Congress 2018.

Una volta sollevata la parte superiore della scatola, a fare capolino senza troppi fronzoli troviamo in tutto il suo splendore il dispositivo. Sotto di esso, una piccola confezione in cartoncino permette di avere sempre a portata di mano il manuale d’istruzione e l’Eject Pin, indispensabile per accedere ai vani in cui inserire la scheda sim e la scheda di memoria espandibile. Ordinatamente riposti in fondo allo scatolino trovano posto poi tre diversi scompartimenti, deputati a ospitare rispettivamente un caricabatteria Fast Charging, un cavetto USB Type C e cuffiette auricolari con controllo del volume e della risposta sul cavetto.

La prima cosa che si nota di Samsung Galaxy A8 2018 è la sua “importanza” in termini di mera grandezza fisica: 149,2mm di lunghezza, 70,6mm di larghezza e 8,4mm di spessore, unitamente a 172 grammi di peso, lo rendono di fatto uno degli smartphone più grandi attualmente sul mercato, fatta eccezione ovviamente per tutte le varianti plus. Dal canto suo l’ergonomia è però ineccepibile, grazie a una sagoma che miscela sapientemente l’alluminio della cornice al vetro posteriore, che garantisce un ottimo grip in ogni circostanza.

Un dispositivo che potenzialmente potrebbe risultare scomodo per le mani più piccole, a fronte del suo display Super AMOLED da ben 5,6 pollici Full HD : per questo motivo Samsung ha pensato bene di riproporre l’utilissima funzione di riduzione dell’interfaccia, che gli utenti possono richiamare, a propria discrezione, tramite una triplice pressione del tasto home oppure effettuando uno swipe da uno dei due angoli in basso verso il centro del display.

La parte superiore dello schermo ospita come di consueto tutta la componentistica hardware, con i sensori di luminosità e prossimità che vengono accompagnati dal LED di notifica RGB e da un’utilissima doppia fotocamera che analizzeremo in seguito.

La cornice, dal canto suo, presenta pochissime asperità, rappresentate dal tasto di sblocco posizionato sulla destra del dispositivo e da quello del volume sulla sinistra. I vani per la scheda sim e per la memoria espandibile trovano posto rispettivamente sulla sinistra e sulla parte alta del device, mentre inferiormente sono situati il jack per le cuffiette e l’attacco USB Type C. Sulla destra, a pochi centimetri dal tasto di sblocco, spazio al potente speaker.

La porzione posteriore di Samsung Galaxy A8 vede la presenza, incastonati nel vetro che funge da scocca, del sensore fotografico e del sensore biometrico per le impronte digitali, che prende posto subito al di sotto di esso, in una posizione quantomai comoda e innovativa, e che potrebbe dettare la strada per il futuro dei device targati Samsung. Chiude il pacchetto il flash LED.

Grandissima come sempre l’attenzione riposta da parte di Samsung nella gestione delle routine intimamente legate alla sicurezza del device: in Samsung Galaxy A8 2018 infatti, oltre alle canoniche possibilità di sblocco tramite segno o codice numerico, trovano posto anche quelle che sfruttano il sensore per le impronte digitali posto sul retro e la doppia fotocamera anteriore adibita a scan facciale. Mentre la lettura delle impronte non lascia spazio a critiche per efficienza, ben più complessa è quella che richiede la lettura dei tratti del viso, molto meno intuitiva e che impiega qualche secondo di troppo prima che il sistema consenta al suo legittimo fruitore l’uso del device.

Tantissima la potenza messa a disposizione degli utenti con questo Samsung Galaxy A8 2018: il processore Exynos 7885, octacore da 2.2GHZ, fa infatti il paio con i 4 GB di memoria RAM e i 32 GB (espandibili) di storage interno. Il tutto si concretizza in un device che non mostra segni di cedimento nemmeno nei frangenti di maggiore stress, e che quindi consente un multitasking agevole senza una perdita di potenza visibile a danno delle prestazioni.

I 3000 mAh della batteria permettono poi un uso intensivo del dispositivo, che senza alcun problema accompagna gli utenti lungo l’intero arco della giornata: nel corso della nostra prova, giusto per fare un esempio, lo stress di un gioco mobile avviato per un’ intera ora con luminosità dello schermo intermedia ha richiesto soltanto il 10% della carica. Un aiuto alla longevità della batteria arriva dalla presenza della sempre comodissima opzione Always on Display che, grazie al display Super AMOLED, consente di avere sempre sotto controllo tutte le notifiche più importanti con un dispendio energetico minimo.

Un dispositivo che si presta in maniera particolare agli amanti della fotografia: le due fotocamere anteriori, rispettivamente da 16 e da 8 megapixel, entrambe con apertura f/1.9, sono garanzia di elevatissima qualità per gli amati selfie, grazie a una gestione sapiente degli elementi in primo piano e sullo sfondo. Ottime prestazioni anche per la fotocamera posteriore, anch’essa da 16 megapixel, sebbene in questo caso siamo in presenza di apertura f/1.7. Come sempre tante le modalità di scatto garantite da Samsung, richiamabili con un semplice swipe verso destra, mentre lo swipe verso sinistra consentirà di avere sotto mano la vasta gamma di effetti applicabili subito prima dello scatto.

Buona la risposta di Samsung Galaxy A8 anche sotto il profilo dei filmati, con le diverse fotocamere che garantiscono una risoluzione massima FullHD a 30 fotogrammi al secondo, sebbene la messa a fuoco digitale risulti, nei cambi di inquadratura, un po’ troppo lenta.

Insomma, con un prezzo di poco più di cinquecento euro, indubbiamente destinato a scendere nelle prossime settimane, Samsung Galaxy A8 è di certo un device di medio livello da prendere in considerazione per tutti coloro che non riescono a stare lontani dagli smartphone prodotti dall’azienda coreana, in virtù di un rapporto qualità/prezzo che non può che soddisfare gli appassionati, sempre alla ricerca dell’ultimo ritrovato tecnologico, che attendono con ansia novità in merito a Samsung Galaxy S9.

Qui il link per accedere direttamente alla pagina di vendita di Samsung Galaxy A8 2018 sul nostro portale!