I migliori videogiochi del 2017: Nintendo ruba il podio a tutti

Siamo arrivati all’ultimo giorno dell’anno, un 2017 ricchissimo per gli appassionati di tecnologia e videogiochi. Dopo aver analizzato il settore smartphone, è tempo di bilanci anche in ambito gaming. Tiriamo le somme dell’anno che volge al termine: quali sono stati i migliori videogiochi del 2017?

The Legend of Zelda: Breath of the Wild

E3 2016 Game Critics Awards

Uscito il 3 marzo scorso, lo stesso giorno del lancio di Nintendo Switch, The Legend of Zelda: Breath of the Wild è stato per mesi il titolo di punta della piattaforma ibrida prodotta dalla Casa di Kyoto e ha inaugurato un anno semplicemente incredibile per la console. Il titolo è stato capace di rivoluzionare la formula proposta per anni nella serie, proponendo un’avventura GDR open world in un’esperienza di gioco intensa e incredibilmente longeva.

Super Mario Odyssey

L’altro grande titolo per Nintendo Switch arrivato in questo 2017 è proprio Super Mario Odyssey: un titolo brillante e divertente che è risuscito a convogliare in una sola esperienza il meglio della storia ventennale del franchise targato Nintendo. Odyssey è un capitolo antologico, che resterà a lungo nel cuore e nella memoria degli appassionati, e rappresenta un motivo validissimo per avere un Nintendo Switch.

Horizon Zero Dawn

Guerrilla Games è passata dallo sviluppare sparatutto in prima persona a titoli adventure open world con elementi da GDR: non è cosa da poco e Horizon Zero Dawn sancisce una maturità notevole per la software house. L’esclusiva Playstation 4 è un titolo di proporzioni incredibili, capace di regalare un gameplay originale e dinamico ma anche un immaginario semplicemente magnifico, maestoso e ricco di fascino. Per i possessori di Playstation 4 è un must da possedere nella propria collezione, magari la Complete Edition che include anche l’espansione The Frozen Wilds.

Assassin’s Creed Origins

La serie Ubisoft mancava da due anni sul mercato videoludico, ma è tornata in grande stile. Assassin’s Creed Origins porta la trama molto indietro e, dalla rivoluzione francese e l’epoca vittoriana, ci riporta diversi anni nel passato, sin nell’antico Egitto, dilaniato dalle mire espansionistiche dell’impero romano. L’avventura di Bayek ci racconterà com’è nata la Confraternita degli Assassini, proponendoci il miglior open world di sempre nella storia del franchise e un’esperienza di gioco molto più ruolistica rispetto al passato – ma comunque egregiamente riuscita da parte del team di sviluppo, che è lo stesso di Assassin’s Creed IV: Black Flag.

Call of Duty WW2

Call of Duty WW2 è senza dubbio il miglior videogioco multiplayer dell’anno: per l’occasione Activision e il team di sviluppo di Sledgehammer Games hanno deciso di accantonare l’ambientazione futuristica che aveva caratterizzato le ultime edizioni, scegliendo di tornare alle origini della serie e di proporre un’ambientazione che ha fatto molta fortuna al franchise. Parliamo della Seconda Guerra Mondiale, teatro di una Campagna single player spettacolare e dal taglio cinematografico, ma anche di lunghe e intense sessioni multigiocatore.

Qual è stato il vostro titolo preferito del 2017? È presente nella lista che vi abbiamo proposto?