Huawei guarda al 2018: i piani della compagnia cinese

Non accenna ad arrestarsi minimamente la marcia di Huawei, che sul piano della release di nuovi device, nel corso di quest’ultimo anno, ha dimostrato di non essere seconda a nessuno, nemmeno ai big di settore: le varie Samsung e Apple questo lo hanno decisamente capito, ma nulla possono fare nei confronti di un colosso come quello cinese, in esponenziale ascesa sotto il profilo del gradimento nel corso degli ultimi mesi e che guarda già fiduciosa e con le idee più che chiare al 2018. Il nuovo anno sarà infatti cruciale per poter cementificare la propria posizione da leader al fianco delle altre due compagnie precedentemente citate, e per farlo, Huawei non si esimerà dal calare un tris d’assi di tutto rispetto.

I primi giorni del 2018 saranno infatti cruciali per la casa produttrice con sede a Shenzen, vista l’evidente volontà di cominciare l’anno nuovo col piglio giusto: è proprio in quest’occasione infatti che verrà annunciata ufficialmente la nuova serie di punta del colosso, Huawei P20, che nella fattispecie differenzierà come da canoni per il settore in questi ultimi anni, in device ultraperformanti (ma ovviamente dal prezzo maggiore) e dispositivi dalle ridotte prestazioni, che risulteranno pur sempre più che accettabili, ma che consentiranno di mantenere contenuti i costi finali per i consumatori.

Ad affiancare quindi il Huawei P20 troveremo sugli scaffali il Huawei P20 Lite e P20 Plus (i nomi non richiedono ulteriori spiegazioni, ndr), con altri due smartphone che potrebbero fare la propria comparsa sulla scena tech: i nomi in codice attualmente trapelati sarebbero in questo caso Maya e Salina, e con il producer che non ci pensa minimamente a sbottonarsi in merito alla potenziale veridicità del leak il tutto va preso ovviamente con le dovute precauzioni.

Buone notizie poi per tutti coloro che avevano in mente di approfittare fin da subito delle performance eccelse di un dispositivo della compagnia coreana: i piani per il futuro più immediato prevedono infatti una maggiore disponibilità di Huawei Mate 10 e Huawei Mate 10 Pro, con price cut che saranno immancabili con l’approssimarsi della nuova generazione di dispositivi.

Fonte