TV HDR, ecco cosa dovete sapere

Parlando di TV, la parola che sicuramente è sulla bocca di tutti in questo periodo è HDR (High Dynamic Range). Dopo la moda, per così dire, delle Smart TV e dei televisori 4K infatti il fenomeno dell’HDR ha invaso con prepotenza il mondo dei teleschermi diventando quasi una caratteristica fondamentale quando si decide di acquistare un nuovo televisore.

Il vero problema che si riscontra però è che, come spesso purtroppo accade, in giro dilaga l’ignoranza e nessuno ha ben chiaro che cosa vogliano dire queste tre lettere. Letteralmente si tratta di avere un’elevata gamma dinamica, che per i non amanti della fotografia può sembrare un concetto decisamente controverso.

Partiamo quindi proprio dalla fotografia, mondo che per primo ha visto nascere ed evolvere questo fenomeno. Più scatti, a diverse esposizioni, opportunamente uniti tra loro che danno un risultato dal forte impatto visivo perché sostanzialmente si va a dare risalto a tutte le parti della foto avendo esposto più volte la stessa scena.

esempio di foto in HDR

Il primo dubbio che ci viene riguarda la differenza tra, per esempio, l’Ultra HD e l’HDR: due standard che agiscono in maniere completamente diversa, mentre l’Ultra HD infatti incide sulla risoluzione aumentando il numero dei singoli pixel, l’HDR si pone come obiettivo quello di migliorare la qualità di ogni pixel stesso.

Chiarito questo dubbio si passa al punto successivo: concretamente come agisce un TV HDR?

Molto semplicemente, l’obiettivo è quello di avvicinare quanto più possibile la resa dello schermo, a quello che in natura percepisce il nostro occhio. Con tutte le varietà di colori possibili e tutte le sfumature che siamo abituati ad osservare quotidianamente: come? Aumentando i bit codificati per singolo colore primario.

Nelle HDTV vengono codificati colori ad 8 bit, ed essendo ogni colore composto da verde, rosso e blu, si raggiunge una codifica di 24 bit che restituisce un totale di 16,7 milioni di colori. Non male, ma con l’HDR si ha la possibilità di codificare colori a 10, oppure 12 bit, portando il totale della gamma cromatica riproducibile su uno schermo led ad oltre un miliardo di colori.

Altro punto di forza poi di questa nuova tecnologia è la luminosità, che senza addentrarci nelle sigle e in calcoli matematici astrusi, vi possiamo dire essere già superiore con gli ultimi modelli di TV High Dynamic Range presentati di 5 volte rispetto ai vecchi modelli.

Un passo in avanti decisamente notevole della tecnologia che ha decisamente rivoluzionato il mondo delle tv. Se non avete già un televisore HDR, eccovi alcuni modelli selezionati dal nostro store:

LG 49UH603V 49″ Ultra HD 4K HDR
Samsung UE78KU6500 Smart TV Curvo 78″ Ultra HD 4K HDR
Lg 43UH664V Smart Tv Ultra HD 4K

Tommaso Calascibetta

Amante della tecnologia, innovatore in pantofole e vestaglia. Nerd elegante: ho il joystick di Armani e gli analogici in vera pelle.