Galaxy S8 potrebbe arrivare ad aprile 2017

Samsung Galaxy S8 sarà, più che mai, un dispositivo cruciale per l’azienda di Seul, che dovrà fare un gran lavoro per mantenere la leadership nel mercato smartphone globale. Come probabilmente avrete infatti avuto modo di leggere già, attualmente è abbastanza fitto l’alone di negatività intorno a Samsung, e ciò è dovuto alla vicenda di Galaxy Note 7 e delle sue esplosioni che poi hanno portato alla conseguenza più drastica, il ritiro totale dello smartphone dal mercato. Un vero peccato considerando che i preordini avevano superato le previsioni di Samsung e degli analisti. Considerando però tale scenario, è evidente che per riguadagnare un po’ di fiducia negli utenti smartphone, dovrà essere fatto un grande lavoro con il prossimo top gamma Galaxy S8.

Come abbiamo già detto in seguito, Galaxy S8 è atteso per febbraio 2017 in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, dove Samsung anche negli anni scorsi ha presentato il proprio top gamma. Secondo un recente report, però, le speranze dei fan potrebbero essere deluse. Come riportato dal sito statunitense The Verge, l’uscita di Galaxy S8 potrebbe essere stata rinviata addirittura ad aprile 2017. Questo perché, comprensibilmente, la compagnia sarebbe intenzionata ad assicurarsi che lo smartphone non abbia nessun problema nel funzionamento e sia sicuro per gli utenti. Meglio prevenire che curare, come dice il proverbio.

Non è questa però l’unica informazione su Galaxy S8 contenuta nel post di The Verge. Abbiamo anche modo infatti di conoscere una di quelle che potrebbero essere le grandi novità dello smartphone. Samsung sarebbe al lavoro sull’introduzione di un proprio software d’intelligenza artificiale (AI), e la stessa introduzione potrebbe avvenire proprio su Galaxy S8 nel prossimo anno. Addirittura potrebbe essere integrato nello smartphone un tasto apposito per accedere all’AI, tasto che sarebbe attualmente presente nei prototipi del dispositivo ma che, ovviamente, sono soggetti ad ogni tipo di cambiamento da oggi all’uscita del prodotto finale. Ancora, il servizio è descritto come significativamente differenziato dalla concorrenza (Siri, Google Now, Cortana) ed in grado di funzionare insieme ad una serie di servizi di terze parti.

Certo è ancora presto per poter fare previsioni certe, ma già da ora abbiamo modo di iniziare ad assemblare pezzi del puzzle su come potrebbe essere il prossimo Galaxy S8. Non ci resta che attendere a questo punto la pubblicazione di ulteriori dettagli in merito.

Andrea Careddu

21 anni, blogger e appassionato tech. Laureato in Informazione, Media e Pubblicità all’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” e ora studente di Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Mi trovi su www.acareddu.it.