Samsung Galaxy Note 7: confezione speciale per i dispositivi

Come avrete certamente appreso nel corso dei giorni scorsi, Samsung si è trovata, con il nuovo Galaxy Note 7, di fronte ad un problema non di poco conto. Il dispositivo è stato introdotto con preordini solo di recente, ma l’azienda si è trovata a dover richiamare tutti i pezzi in circolazione con perdite per qualcosa come 1 miliardo di dollari. Ora però per Galaxy Note 7 è il momento del ritorno in commercio con il problema alla batteria risolto, eliminando alla radice tutte le batterie considerate a rischio.

Una domanda però sorge spontanea, e legittima, nella mente dei consumatori: come riconoscere un dispositivo sicuro e distinguerlo da uno potenzialmente danneggiato? Samsung ha pensato a una soluzione semplice ed efficace per tale dubbio. I Galaxy Note 7 sicuri e quindi la cui batteria non è a rischio surriscaldamento (nei casi più estremi combustione) saranno dotati di un bollino bianco con una ‘S’ blu al centro. Ci sarà però anche un altro metodo per sapere se il proprio Note 7 è sicuro o meno. Samsung lancerà anche un tool di verifica con database dove sarà possibile inserire il codice IMEI del prodotto (che si trova nella confezione) e sapere se si tratterà o meno di un device sicuro.

Andrea Careddu

21 anni, blogger e appassionato tech. Laureato in Informazione, Media e Pubblicità all’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” e ora studente di Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Mi trovi su www.acareddu.it.