Mediacom PhonePAD DUO G515: la recensione

Il dispositivo Android 5.1 entry-level di casa Mediacom presenta prestazioni sicuramente interessanti per un prezzo contenuto, che rendono il PhonePAD DUO G515 un prodotto consigliatissimo per chi vuole beneficiare di tutte le funzionalità di uno smartphone senza spendere troppo.

Unboxing/design

Nella confezione è presente il cavo USB/microUSB per il trasferimento dati PC, il caricatore USB da 1A per una batteria a litio da 2000mAh che non ha difficoltà ad arrivare a fine giornata, e delle cuffie auricolari di non eccelsa qualità. Il dispositivo presenta un design semplice ed elegante che ricorda quello dei più recenti iPhone. È inoltre molto leggero, si parla di 140 grammi distribuiti su uno spessore di soli 8.1 mm. Buono il grip e la disposizione dei tasti fisici laterali di volume ed accensione. I tasti back-home- menù sono invece touch non-retroilluminati ed è possibile invertire il loro ordine con la comoda funzionalità integrata. Presenta un ingresso AUX 3,5 mm adatto ad ogni auricolare standard, e degli altoparlanti che però distorcono leggermente il suono a volumi più elevati.

Hardware/software

L’accensione è molto rapida, si attesta sui 6 secondi, ed è molto veloce persino la prima installazione che risulta semplice anche per i meno avvezzi al mondo degli smartphone. Il cellulare può gestire 2 SIM card contemporaneamente grazie alla tecnologia Dual SIM, spesso indispensabile per chi lavora e chi viaggia. Il device dispone di un display HD 720p da 5″, connubio perfetto fra estensione e tascabilità, e la sua tecnologia IPS aiuta molto anche nell’utilizzo alla luce del sole. Monta un processore quad-core ad 1,3GHz ed 1GB di RAM che, sebbene lo precludano da prestazioni elevate, si comportano benissimo per un utilizzo giornaliero fra social, internet e giochi. La memoria interna è di 8 GB espandibile fino a 32 tramite microSD. Fluido nella connettività che, nonostante l’assenza del 4G, si fa forte dei protocolli HSPA+ superiori alle reti 3G.

Fotocamera

È dotato di 2 fotocamere, la posteriore da 5Mp con flash led e l’anteriore da 2Mp. Il software della camera offre un’ampia possibilità di modifica foto grazie a numerosi filtri quali X-Process, Seppia, Vintage ed altri ancora. È possibile aggiungere cornici ai nostri selfie oppure –per i più esigenti- andare a modificare i parametri di saturazione, contrasti HDR ed esposizione. Il cellulare permette anche di scattare foto panoramiche e vedute multiangolari, accompagnati dalla comodissima funzionalità di acquisizione automatica tramite gesto. Il flash LED è promosso anche per quanto riguarda le foto in assenza di luce.

Conclusioni

Fra le altre funzioni, possiede wifi, bluetooth di 4a generazione, GPS, e l’esclusiva tecnologia di MediaTek, MiraVision, per l’ottimizzazione della qualità delle immagini. È giusto citare anche la possibilità di accensione e spegnimento programmati, la radio FM, i sensori di luce ambientale, prossimità, e gravità.

Il PhonePAD si è rivelato all’altezza di una giornata sotto utilizzo continuo. Il multitasking ha superato i test, rimanendo fluido fra condivisioni di Facebook, video di Youtube, messaggistica WhatsApp e nessuno scatto nemmeno con il videogame Subway Surf. In conclusione, il G515 ha fra i suoi punti forti un costo davvero ridotto, un bel design disponibile in 5 colori, e prestazioni stabili che risultano in un’esperienza soddisfacente per un budget contenuto.